GardaTrek – Top Loop: La corona del Garda Trentino 1° TAPPA da Riva del Garda al rifugio Pernici

Il sentiero dei “Crazidei” con vista sulla frazione di Campi
Sotto cima Giochello, spostandosi di pochi metri dal sentiero

La prima tappa di questo fantastico percorso mozzafiato, parte dalle sponde del lago di Garda a Riva. Percorso un primo comodo tratto su strada chiusa al traffico, talvolta anche molto ripida, si giunge all’indicazione per Cima Sat: qui dalla strada ci spostiamo su sentiero ben segnato e pure molto frequentato in quanto costituisce una delle possibilità di rientro dalla ferrata dell’Amicizia. Arrivati poco sotto cima Giochello/Rocchetta (raggiungibile in 15 minuti, è un notevole punto panoramico da non perdere), si prosegue a destra in direzione di Bocca Giumela. Si sale nuovamente di quota sotto le pendici di Cima Oro fino a Bocca Dromaé, poi Bocca Saval ed infine si arriva alla meta. Circa 15 chilometri di sviluppo con un dislivello positivo di 1850 metri; 350 quello negativo.

edf

continua…

GardaTrek – Top Loop: La corona del Garda Trentino 2° TAPPA dal rifugio Nino Pernici al rifugio S. Pietro

Alle spalle il rifugio Nino Pernici

La seconda tappa con partenza dal Rifugio Nino Pernici alla Bocca di Trat, si suddivide in una prima parte destinata ad escursionisti esperti ed in una seconda parte senza difficolà od ostacoli. Il primo tratto percorre il “Senter de la Regina”, ovvero un percorso molto stretto ricavato lungo i ripidi pendii sottostanti la Pichèa che interseca canali di scolo a volte ricchi di acqua. Qui bisogna porre molta attenzione in quanto gli smottamenti in atto rendono poco agevoli gli attraversamenti. Un sentiero spettacolare per la vista e la fauna presente: camosci e tetraonidi sono facilmente avvistabili. Superato questo tratto si giunge ai “prai del Vender” dove si gode di un ampio panorama sulla Busa. Dopo una sosta inizia una lunga discesa in mezzo al bosco su strade forestali, vecchie mulattiere e sentieri, che ci porta al Lago di Tenno. Percorso un tratto di riva di questo splendido specchio d’acqua, ci si dirige verso Canale di Tenno da dove si sale al Rifugio S. Pietro passando per la località Bastiani. Tappa abbastanza breve (12 km) ma impegnativa nel primo tratto!

Dislivello in salita circa 680 metri; circa 1300 in discesa.

Senter de la Regina con gli ultimi lembi di neve
Senter de la Regina (con Carlo attento a scrutare un Gallo Forcello)

continua…

GardaTrek – Top Loop: La corona del Garda Trentino 5° TAPPA dal rifugio Marchetti allo Stivo a Nago

Rifugio Marchetti allo Stivo: sveglia con neve
Sergio e Carlo
Si apre una finestrae ed a metà mattina iniziamo a scendere: l’arrivo è previsto a Nago per metà pomeriggio.
Qui in località Le Prese, il nostro sentiero gira a destra, verso Castil e Malga Zanga
A Castil le ultime tracce di neve
Nago e Torbole
Sopra Nago un parco della memoria a ricordo della Prima Guerra Mondiale

GardaTrek – Top Loop: La corona del Garda Trentino 4° TAPPA da Ceniga di Dro al rifugio Marchetti allo Stivo

Dopo la campagna inizia lo sterrato del sentiero
Un passaggio caratteristico
Braila
edf
Dopo una strada forestale alquanto lunga…finalmente un sentiero come piace a noi
A Valestré prati arati dai cinghiali e prime tracce di neve
I prati di Malga Valestré
Vista sul Lago di Garda
Mandrie Alte
Mughi, neve e vento. Tanto vento
Tramonto sull’Adamello/Brenta dal rifugio Marchetti allo Stivo

GardaTrek – Top Loop: La corona del Garda Trentino 3° TAPPA dal rifugio S. Pietro a Ceniga di Dro

Carlo e Sergio hanno percorso questa tappa del GardaTrek per installare i cartelli con le indicazioni.

Sono partiti dal rifugio S. Pietro verso la cima del monte omonimo; breve discesa verso Treni, Croce di Bondiga, Monte Biaina; poi S. Giovanni al Monte, Mandrèa, Salt de la Cavra, Laghel, Ceniga.

Circa 20 chilometri non difficili tranne qualche breve passaggio su roccia dove bisogna essere prudenti e attenti con il bagnato. Dislivello in salita e discesa sono inferiori rispetto a quelli “ufficiali”, ma comunque sono importanti ed è necessario avere un buon allenamento. Saranno circa 900 metri di dislivello in salita e circa 1750 in discesa.

Siamo partiti con la nebbia ed arrivati con il sole!

Rifugio S. Pietro
Spazio alla bioedilizia!
Vista sul Garda
La croce di vetta del Biaina a 1412 metri slm.
Carlo intento al lavoro
Casa tra i faggi a S. Giovanni
Le foto della seconda parte arriveranno….

CORSO di NORDIC WALKING

Dal 17 aprile e per i 5 mercoledì successivi, proponiamo questo corso di NW della durata di 1 ora. Per chi sprovvisto, possiamo fornire degli ottimi bastoncini professionali.

Numero massimo di partecipanti: 10

Per iscrizioni ed ulteriori informazioni, scriveteci! info@garda-amm.com o su whatsapp al n. 3245367430

Mountain Vintage 2018

PROGRAMMA

PARTENZA: Lago di Tenno, parcheggio lato strada ore 10.00 (ritrovo ore 9.30)

DURATA COMPLESSIVA: 5 ore circa

PERCORSO: Lago di Tenno, Canale (mercatini di Natale), Rifugio S. Pietro (rientro dallo stesso percorso; con furgone i più stanchi…)

LUNGHEZZA: 4.5 km +4.5 km

DISLIVELLO: 400 M

La camminata si sviluppa su vecchie strade e facili sentieri, privi di rischi particolari.

RISTORO: merenda a qualche ora, poi è prevista una pausa pranzo verso le 13 presso il Rifugio S. Pietro (al prezzo convenzionato di € 10 sarà possibile gustare un ottimo ed abbondante primo con bevanda e caffè).
Al rifugio saremo accolti con tè e vin brulè.

ISCRIZIONE: messaggio SMS o Whatsapp al 3245367430

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: ..

REGOLAMENTO

ogni partecipante potrà essere vestito con un abbigliamento adeguato al tema vintage: il vestiario potrà essere quello tipico degli anni ‘40, ‘50, 60’, 70’, ma si può partecipare anche con abiti vecchi o antichi, anche non originali (esempio: abito tradizionale delle nostre culture, divisa militare delle varie guerre, pelli animali e sandali, ecc).

Sono da escludersi materiali tecnici, plastica, goretex e similari, bastoncini in metallo o plastica, zaini, scarpe da ginnastica.

Un abbigliamento adeguato potrebbe essere:

CALZATURE: scarpone in pelle, scarpa con brocche, scarpe antiche in feltro, pelle, tessuto (in caso di pioggia indossate una scarpa comoda)

CALZE: calze in lana, calzettoni in lana (anche di pecora Brogna vanno bene…), oppure i tipici calzettoni rossi

PANTALONE: in cotone, lana, lino, seta, velluto tipo alla Zuava, velluto a coste lungo, gonnellino medioevale

GONNA: in lana, lana cotta o siilari

INTIMO: non andremo a controllare, tranquilli…

CAMICIE: flanella, cotone, lana, seta, lino, velluto (in alternativa anche una dolcevita va bene)

MAGLIA: flanella, cotone, lana, seta, lino, velluto

GIACCA: pastrano, paltò, vecchie giacche da sci; vanno bene anche quelle vecchie in pelle, lana, lana cotta

COPRICAPO: berretto in lana, cappellino in pelle, cappelli in lana, lana cotta, feltro

ZAINO: tascapane, bisaccia, sacca, vecchio zaino

BASTONCINI: legno

ORGANIZZAZIONE: Accompagnatori di Media Montagna Alto Garda e Ledro (Sergio Paolazzi, Lorenzo Righi, Carlo Michelini), USD Tenno, Rifugio S. Pietro.

I dati personali raccolti (nome, cognome, recapito) non saranno usati per nessun altro scopo o ceduti ad altri, tranne eventuali comunicazioni con l’ente assicuratore.

MODULO ISCRIZIONE